Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista

La Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista sorge come fulcro dei diversi nuclei del centro storico di Bagnatica. La pergamena della fondazione, risalente al 1494, riporta i termini relativi ai benefici, consistenti in terreni e proprietà, che formavano la rendita originaria della chiesa.
Nel 1575 la chiesa è dotata di tre altari: San Rocco, Santa Maria e della Visitazione. Nel 1693 se ne possono contare ben cinque. 
Il presbiterio è sopraelevato di tre gradini rispetto al pavimento laterizio dove si collocano undici sepolcri. La sacrestia è contigua al campanile, contrariamente a quanto previsto dalla tradizione. Il coro è rivolto a Nord.
La chiesa presenta attualmente una pianta ad unica navata, con transetto sporgente e abside semicircolare a tazza, alternata ad archi e da volte a botte.
La facciata, su due piani, è tripartita nel senso verticale da lesene di ordine dorico e ionico. Al centro è situato il portale di ingresso, in pietra, sormontato da un timpano curvilineo e dall'ampio finestrone rettangolare.
I lavori per rinnovare la parrocchiale si svolgono dopo la visita del vescovo Dolfin e si protraggono fino alla fine del XIX secolo, quando vengono conclusi, nel 1893, con la decorazione di nuove opere d'arte.
L'apparato iconografico della chiesa intrattiene uno stretto legame con gli orientamenti dottrinali del Magistero ecclesiastico. Le decorazioni evidenziano elementi dottrinali organizzati in modo coerente nella disposizione dei temi e trattano un'ampia varietà di soggetti. Vengono descritte le fasi della lunga vita del Battista, anticipate già nei pannelli in rame sbalzato del portale di Luigi Guerinoni, eseguito nel 1963. Il tema del martirio del Battista si dispiega negli affreschi settecenteschi che effigiano S. Giovanni in catene, la sua decapitazione, la testa data come premio a Salomè e consegnata a Erodiade per la sua vendetta. E' attualmente conservata in uno spazio privato un'opera di Enea Talpino, detto Salmeggia, uno dei più importanti pittori del Seicento bergamasco: la rappresentazione di S. Giovanni bambino.
I più recenti lavori di ristrutturazione della chiesa sono terminati nel 2005.
Organo della Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista