Ascensori - Messa in esercizio

Classificazione
Descrizione: 
Per ascensori e montacarichi ad uso privato non è più necessario richiedere la licenza di impianto.
Perché l'impianto, una volta costruito, venga messo in esercizio, (D.P.R. 30-4-1999 n. 162) è necessario che il proprietario (o il suo legale rappresentante) invii una comunicazione al Comune competente per territorio.
Anche in caso di modifiche dell'impianto il proprietario deve inviare una comunicazione al Comune competente, nonché al soggetto incaricato di effettuare le verifiche periodiche.
E' infatti vietato porre in esercizio impianti per i quali non sia stata data comunicazione al Comune o mantenere in esercizio impianti le cui modifiche non siano state comunicate al Comune. 
Adempimenti: 
La comunicazione deve essere presentata entro dieci giorni dalla data della dichiarazione di conformità dell'impianto e deve contenere:
  1. l'indirizzo dello stabile dove è installato l'impianto;
  2. la velocità, la portata, la corsa, il numero delle fermate e il tipo di azionamento;
  3. il nominativo o la ragione sociale dell'installatore dell'ascensore o del costruttore del montacarichi (DPR n.162/1999);
  4. la copia della dichiarazione di conformità;
  5. l'indicazione della ditta (abilitata ai sensi della legge 46/1990) cui il proprietario ha affidato la manutenzione dell'impianto
  6. l'indicazione del soggetto che ha accettato l'incarico di effettuare le ispezioni periodiche sull'impianto.
Costi: 

Nessun costo.

Tempi: 

Entro 30 giorni dalla presentazione della comunicazione l'ufficio competente assegna all'impianto un numero di matricola e lo comunica al proprietario (o al suo legale rappresentante) ed al soggetto incaricato di effettuare le verifiche periodiche dell'impianto. 

Riferimenti: 
Livello di Informatizzazione attuale: 
Download modulistica