TARES - Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi 2013

Classificazione
Ufficio: 

Classificazione Eventi della Vita:

Descrizione: 
Dal 1° gennaio 2013, ai sensi dell’art. 14 del D.L. 201 e successive integrazioni e modifiche, è stato istituito il Tares - Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi – che sostituisce la vecchia Tarsu.
Il Tares, non soggetto a IVA, si differenzia dalla tassa rifiuti per diversi elementi.
1) Prevede la copertura dei costi al 100%. Ciò significa che tutta la spesa sostenuta per la gestione dei rifiuti, dovrà essere ripartita sugli utenti (famiglie e imprese).
2) Suddivide le Utenze Domestiche – UD – ovvero quelle adibite ad abitazione e sue pertinenze e Non Domestiche – UND – (tutte le altre superfici con uso diverso da abitazione e pertinenza).
3) Per ogni utenza viene addebitata una componente di costi fissi e una componente di costi variabili.
 
Tra i costi fissi troviamo parte del costo del personale, costi del capitale come ammortamenti e investimenti, spazzamento strade e gestione piazzola ecologica, costi amministrativi, etc.
Nei costi variabili invece i costi della raccolta, del trasporto, della raccolta differenziata e dello smaltimento dei rifiuti e una quota dei costi del personale.
Alla tariffa Tares va poi aggiunto:
-  il contributo del 5% a favore della Provincia;
-  una maggiorazione di € 0,30 per mq. che andrà interamente a favore dello Stato.
 
Modalità di pagamento per l’anno 2013
In attesa della revisione in atto a livello nazionale della disciplina dell’imposizione fiscale sul patrimonio immobiliare, ivi compresa la disciplina del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, che è stata recentemente ulteriormente modificata, il Consiglio Comunale ha ritenuto opportuno, nelle more della definizione di tutti gli adempimenti applicativi del nuovo tributo, di disporre ai sensi dell’articolo 10, comma 2, lettera b) del D.L. n. 35/2013, un pagamento in acconto utilizzando le tariffe TARSU in vigore per l’anno 2012 e successivamente il saldo a conguaglio secondo i parametri del nuovo tributo TARES.
 
Come stabilito dalla Deliberazione Consiglio Comunale n. 20 del 24/9/2013, per l’anno 2013  il versamento del tributo è effettuato in n. 2 rate:
- 1^ rata in acconto (corrispondente al 75 % dell'ex TARSU, escluso tributo ECA soppresso) con scadenza al  31 ottobre 2013;
- 2^ rata a conguaglio (saldo TARES comprensivo della quota riservata allo Stato nella misura prefissata per legge di € 0,30 al mq) con scadenza 16 dicembre 2013.
 
Il pagamento dovrà essere effettuato in Banca o in Posta tramite modello F24, esente da commissioni bancarie e postali, che verrà recapitato a ciascun utente già precompilato entro le scadenze indicate.
 

 

Riferimenti: 
Livello di Informatizzazione attuale: 
Download modulistica